• ITA
  • ENG

 

Capital budgetingProject financeM&A advisory

I nostri prodotti

PATATE Monnalisa

PATATE Monnalisa

» Ortaggi

La Patata è originaria delle regioni andine dell'America centro-meridionale. E' stata introdotta in Europa dopo la scoperta dell'America, prima come curiosità botanica e poi come pianta alimentare. La coltivazione in Italia è iniziata ai primi dell'Ottocento, anche se la sua vera diffusione è stata successiva (fine del secolo).

La Patata è una pianta a ciclo annuale provvista di radici fascicolate piuttosto superficiali, dotate di numerose diramazioni capillari. Dalla parte ipogea del fusto si dipartono gli stoloni i quali, ingrossando all'apice, danno luogo ad un tubero. La capacità di originare un diverso numero e lunghezza di stoloni varia in funzione della varietà e delle condizioni di ambiente.
In un tubero completamente maturo l’epidermide è sostituita dal periderma (o buccia) fatto di strati di cellule suberose, che protegge l'interno del tubero dall’eccessiva perdita d'acqua e dalla penetrazione di funghi e batteri.  

La patata è una specie adatta alla zona climatica temperato-fredda: le aree più vocate alla
patata in Italia sono quelle di montagna e  di collina delle regioni alpine ed appenniniche.  

La patata Monnalisa ha pasta gialla e una forma ovale molto regolare. Risulta adatta per tutti gli usi, soprattutto lessata e arrosto. E' una patata atata abbastanza soda, sfiorisce leggermente e si sfalda poco dopo la cottura. Ha sapore delicato, debolmente farinosa e poco umida. Il suo contenuto medio di sostanza secca è compreso tra il 18-22%. Molto buona come patata da insalata, ottima al forno e fritta ma non eccellente per la preparazione di gnocchi.

 

Raccolta : nel mese di Agosto

Conservabilità : le patate si conservano senza alcun problema fino a primavera inoltrata senza necessità di celle di refrigerazione; purchè in locali freschi e senza luce.

[]

 

 

Una realizzazione KOMUNICATIVA. L'atelier della comunicazione